Il mio primo progetto con Arduino: un semplice braccio meccanico

Ecco ma mia prima “creazione” con Arduino, un piccolo braccio meccanico in compensato messo su in mezza giornata.

C’è da dire che è ancora incompleto, manca infatti la pinza terminale (che sto ancora pensando a come realizzare), un’alimentazione separata a 6V per i servomotori, condensatori per stabilizzare la tensione e un sistema di controllo via infrarossi (quei potenziometri sono scomodissimi).

Collegamenti

Il risultato non è certo dei migliori, però tutto sommato è accettabile visto il poco tempo in cui è stato realizzato e l’economicità dei materiali (compensato e chiodi, niente forex e colla a caldo) e dei servomotori (ho usato 3 SG-90 da 9g, i più economici sul mercato).

Devo riconoscere che vedere in funzione un oggetto creato da sè è una soddisfazione enorme. Finalmente capisco l’entusiasmo della comunità dei Maker.

Anche lo sketch è semplicissimo:

#include <servo.h>;
 
Servo servo1;
Servo servo2;
Servo servo3;
 
const int pot1 = A0;
const int pot2 = A1;
const int pot3 = A2;
 
void setup() {
    servo1.attach(11);
    servo2.attach(12);
    servo3.attach(13);
 
    pinMode(pot1, INPUT);
    pinMode(pot2, INPUT);
    pinMode(pot3, INPUT);
 }
 
void loop() {
    servo1.write( map(analogRead(pot1), 0, 1023, 0, 179) );
    servo2.write( map(analogRead(pot2), 0, 1023, 0, 179) );
    servo3.write( map(analogRead(pot3), 0, 1023, 0, 179) );
 }

Articoli della serie braccio meccanico:

Commenti