Stampa 3D via WiFi: Slicing

Come ogni appassionato di stampa 3D sa bene, per stampare un modello 3D è prima necessario trasformarlo in una lista di comandi GCODE, ossia nel formato comprensibile dalla stampante. Tale operazione è nota come slicing.

Con OctoPrint abbiamo 3 possibili strade per caricare il GCODE.

Slicing su PC e caricamento manuale

Basta installare un qualsiasi software di slicing sul proprio PC, configurarlo, caricare un modello .stl, avviare lo slicing ed esportare il prodotto di questo processo in un file .gcode

Dall’interfaccia web di OctoPrint cliccare sul tasto “Upload”. Infine premere sull’icona di stampa.

Slicing su PC e caricamento automatico (Slic3r)

Se si usa Slic3r, avviarlo in “Expert mode” da “File > Preferences… > Mode: Expert”, quindi dal tab “Printer Settings”, in “General” esiste una sezione “OctoPrint upload”. Quindi inserire l’indirizzo del computerino (nel formato 192.168.x.x:5000) e l’API Key. È possibile ottenere questo codice dando il seguente comando sul mini computer (tramite SSH):

cat ~/.octoprint/config.yaml  | grep key:

Ora esenguendo lo slicing con slic3r comparirà un tasto “Send to printer” che eseguirà l’upload del GCODE per noi.

Slicing sul mini computer (Cura)

Per prima cosa installare l’ulima versione del Cura Engine supportata da OctoPrint

cd ~/.octoprint
wwget http://tlhansen.us/tony/CuraEngine/CuraEngine-15.04.2-armv7
chmod +x CuraEngine-15.04.2-armv7

Accedere ad OctoPrint via browser e recarsi in “Settings > Cura Engine”. Nel campo “Path to CuraEngine” inserire

/home/nomeutente/.octoprint/CuraEngine-15.04.2-armv7

Ovviamente occorre sostituire nomeutente con il proprio.

Rimane solo da caricare un Profilo. Dunque scaricare dal sito Ultimaker la stessa versione di Cura (15.04.2), installarla ed avviarla. Dopo aver giocato con le impostazioni, cliccare su “File > Save Profile…”. Infine tornare alla scheda “Settings > Cura Engine” in OctoPrint e caricare il Profilo appena creato con il tasto “Import Profile”.

D’ora in poi sarà possibile caricare modelli .stl e convertirli in GCODE direttamente da OctoPrint cliccando sul tasto “Slice” (la bacchetta magica).

Articoli della serie Stampa 3D via WiFi:

Commenti